Il Palazzo dei Priori

Il Palazzo si trova nel cuore del centro storico di Todi in Piazza del Popolo (già Piazza Vittorio Emanuele II). Tra il 1334 ed il 1347, il Comune realizzava il Palazzo dei Priori, in forme gotiche e con una torre quadrangolare. Il Palazzo subirà poi un intervento di rifacimento nel '500, cui si deve la sobria facciata che costituisce il fondale della piazza. Tra il 1335 ed il 1339 la Piazza viene ampliata nel lato verso ovest, a completamento di un piano organico pluriennale. In analogo ed opposto fondale si colloca il Duomo, che vi si attesta prima degli altri edifici pubblici laici.
Il Palazzo è caratterizzato da una bella torre trecentesca; è stato costruito nel 1334 ed ha ospitato Priori, Podestà e Governatori di Todi. Attualmente è sede della Pretura, di uffici comunali e di esercenti privati. Sulla facciata si nota l'aquila di bronzo, antico stemma di Todi realizzata nel 1339 da Giovanni Gigliaccio.
Parte dell'immobile è pervenuto all'attuale Ente successivamente alla fusione disposta dalla Regione Umbria nel 2002 che ha interessato i patrimoni delle tante opere pie amministrate dalle Istituzioni Riunite di Beneficenza di Todi (ex Congregazione di Carità di Todi prima del 1938) tra cui il cospicuo patrimonio dell'Opera Pia Monte dell'Onestà in Todi.  L'Opera Pia Monte dell'Onestà ebbe origine nel 1601 per effetto di una donazione di quattromila scudi fatta dal Vescovo Angelo Cesi con atto presso il notaro e cancelliere Giovanni Celi il giorno 11 novembre 1601.
Tale donazione fu arricchita con la eredità di Francesco degli Atti come risulta dal testamento a rogito di Giovanni dì Maria Tedeschini del 13 maggio 1608.
Dal punto di vista archeologico vi è da segnalare la presenza di cisterne di epoca romana poste al di sotto dell'area ove insistono la citata Piazza del Popolo ed il Palazzo dei priori oggetto di esame.

Galleria di immagini